Cos'è una tecnologia IoT Beacon?

Cos'è una tecnologia IoT Beacon?

Tecnologia beacon IoT letteralmente significa radiofaro, simile alla luce di un faro. Nel senso originale, è una stazione radio mobile o fissa che viene utilizzata nella navigazione, per esempio nel trasporto aereo o marittimo. Il radiofaro emette onde radio che possono essere utilizzate per determinare le posizioni. Nell'ambiente IT, i beacon vengono utilizzati in varie aree. I beacon possono essere piccoli trasmettitori Bluetooth, messaggi di stato in una WLAN, o pixel di tracciamento in un messaggio o su un sito web, e altro ancora.

IBeacon di Apple e altre soluzioni

Una ben nota implementazione di Beacon Bluetooth è iBeacon di Apple. È un protocollo specifico del produttore basato su Bluetooth Low Energy introdotto in 2013. Da iOS 7 sistema operativo, I dispositivi Apple come l'iPhone o l'iPad supportano iBeacon.

iBeacons generalmente non invia notifiche push ai dispositivi riceventi. Non raccolgono né salvano dati ma inviano informazioni sulla propria identità o stato. Grazie all'utilizzo del Bluetooth Low Energy (DIVENNE), i dispositivi funzionano estremamente a risparmio energetico. I moduli iBeacon raggiungono intervalli fino a 30 metri e vengono utilizzati, per esempio, negli smartwatch o nei gaming pad.

Un'altra implementazione della tecnologia beacon IoT è Eddystone di Google. Eddystone supporta dispositivi Android e iOS. Radius Networks offre uno standard aperto alternativo chiamato AltBeacons.

Il web beacon è un pixel di tracciamento per siti Web o e-mail

La tecnologia beacon IoT viene utilizzata anche al di fuori delle tecnologie radio wireless. Il web beacon è un termine alternativo per un pixel di tracciamento. È una piccola grafica invisibile su un sito Web o in un'e-mail.

Il web beacon è spesso solo la dimensione minima di 1 X 1 pixel. Con l'aiuto di questi pixel, è possibile verificare se è stata aperta un'e-mail o è stato effettuato l'accesso a un sito web. Non appena il pixel di tracciamento viene richiamato e caricato da un server, un servizio registra questo evento. Non è evidente all'utente stesso che il pixel sia stato richiesto. Il processo gli è invisibile in background. però, l'operatore del server può vedere quanto spesso e quanti utenti richiedono un particolare web beacon. Le seguenti funzioni possono essere implementate utilizzando web beacon:

• Creazione di un profilo di movimento di un visitatore su un sito web
• Determinazione del sistema operativo, la versione del browser e altre proprietà del dispositivo finale di un visitatore del sito web o destinatario di posta elettronica
• Determinare l'indirizzo IP di un visitatore del sito Web o di un destinatario di posta elettronica
• Determinare la posizione approssimativa del visitatore del sito web o del destinatario dell'e-mail tramite il suo indirizzo IP
• Determinare il tasso di apertura e l'ora di apertura della posta elettronica

La funzione di una tecnologia beacon IoT in WLAN

In una WLAN, un router o un punto di accesso invia un piccolo pacchetto di dati chiamato Beacon a intervalli regolari. Questo pacchetto è un tipo di messaggio di stato che contiene informazioni sul nome della rete (Identificatore del set di servizi; SSID), possibili velocità di trasmissione, e il tipo di crittografia utilizzato. Il Beacon consente ai client di stabilire facilmente una connessione con il punto di accesso WLAN. Hai solo bisogno di alcune informazioni aggiuntive come la password. La qualità di ricezione di una WLAN può essere monitorata anche tramite il beacon.

Ma i beacon possono avere anche altre funzioni. Nell'ambiente IT, i beacon vengono spesso utilizzati anche in varie aree. Può essere breve, invia regolarmente pacchetti di dati in una WLAN, piccolo, Trasmettitori basati su Bluetooth, o tracking pixel in un messaggio o su un sito web e molto altro ancora. Apple ha anche sviluppato una tecnologia proprietaria chiamata iBeacon.

Alcuni servizi di pagamento utilizzano i beacon per implementare i pagamenti automatici senza toccare il registratore di cassa. La tecnologia beacon IoT gioca un ruolo importante nell'Internet of Things (IoT). Con l'aiuto della tecnologia radio, gli oggetti in rete possono scambiarsi informazioni tra loro. I beacon hanno un grande potenziale, in particolare nel settore della produzione industriale e dell'industria 4.0. La tecnologia può essere utilizzata per identificare i pezzi, macchine, o persone e in modo intelligente i processi di produzione in rete. Applicazioni mobili e tablet o smartphone possono essere utilizzati per controllare e monitorare i processi.

Come si configurano i beacon e come installarli al meglio?

Ora ci sono quattro standard beacon: iBeacon di Apple, Eddystone di Google, UriBeacon, e Altbeacon. iBeacons continuano a fare la parte del leone, ma Eddystone sta guadagnando costantemente quote di mercato grazie alle sue proprietà interessanti. Nell'articolo del blog di oggi, ci occupiamo della questione di quali impostazioni possono essere influenzate da iBeacons e come collegare al meglio i beacon in generale alla posizione.

Report sulla distribuzione dei protocolli beacon

1. SCHERMATURA

I segnali provenienti dai beacon possono essere schermati da vari materiali. Questi possono essere di legno, calcestruzzo, o pareti metalliche, per esempio. Questo deve essere preso in considerazione anche durante l'installazione su pilastri nella stanza. Il posto migliore per i beacon è intorno 2.5 per 4 metri di altezza. Ad un'altitudine inferiore, le persone possono schermare i segnali. I posti favorevoli sono sulle pareti dell'edificio e sulle travi del soffitto. Una buona alternativa può essere montata anche nei portalampada, poiché sono distribuiti uniformemente in tutto l'edificio e possono fornire elettricità al faro. È importante che non vi siano, per quanto possibile, oggetti di interferenza tra i trasmettitori.

2. INTERFERENZE

Spesso i clienti ci chiedono se i beacon causano interferenze nelle reti radio o nei dispositivi tecnici e se, al contrario, i segnali dei beacon possono essere falsificati da loro. Possiamo dare il tutto chiaro per il primo caso. I beacon non influenzano altri segnali e anche i dispositivi medici rimangono indisturbati. però, se i beacon sono installati in una stanza con un numero elevato di segnali WiFi (ad esempio in una fiera), possono verificarsi interferenze perché BLE e WiFi condividono la stessa gamma di frequenze (2.4 GHz).

3. CONFIGURAZIONE DI IBEACON

iBeacons portano una serie di figure chiave e hanno diverse opzioni di configurazione. Questi dati possono essere visualizzati e modificati utilizzando un'app per smartphone o un software del produttore.

UUID: l'UUID generalmente trasmette l'appartenenza del beacon a un gruppo superiore (per esempio. “appartiene all'aeroporto XY”). Tutti i beacon di questo operatore hanno lo stesso UUID e possono quindi essere assegnati.

Maggiore: Ciò indica a quale gruppo appartengono diversi beacon. Per esempio, potrebbero essere tutti i beacon in Terminal 1 all'aeroporto di Francoforte. Anche lo scopo di utilizzo può essere differenziato, per esempio, “auto determinazione posizione” e “navigazione per i venditori” in una concessionaria di auto.

Minore: Identifica i singoli beacon la cui posizione esatta è registrata su una mappa digitale.

TX Power è la potenza del segnale misurata in un processo di calibrazione a un metro dal faro (Valore RSSI – indicazione dell'intensità del segnale ricevuto). È determinato e inserito in modo permanente. La potenza di trasmissione impostata può influenzare la precisione della determinazione della posizione. Una maggiore potenza del segnale significa un maggiore consumo di energia. La potenza TX è misurata in dBm. Decibel milliwatt (dBm) è il livello di potenza in decibel basato su 1 mW. Ad esempio, un'elevata potenza di trasmissione -59 dBm, mentre -81 Il dBm è piuttosto basso.

Intervallo di trasmissione: L'intervallo di trasmissione specifica gli intervalli di tempo (per esempio. 1000 millisecondi) il faro invia segnali. Lo stesso vale qui: maggiore è l'intervallo di trasmissione, maggiore è il consumo di energia (doppia frequenza di trasmissione ca.. Doppio consumo energetico). Ma significa anche che la posizione può essere determinata più velocemente e più aggiornata.

Come puoi utilizzare iBeacons e la tecnologia beacon IoT in casa?

Un iPhone che pensa da solo: Non appena ti siedi alla scrivania, si apre il browser Safari; quando apri il frigorifero in cucina, si apre la lista degli acquisti che è ancora da fare oggi e la sera quando si è comodi Divani, l'app remota per il funzionamento di Apple TV si avvia immediatamente.

Questo è possibile con i cosiddetti iBeacons. La parola “iBeacons” è una creazione Apple ed è stata menzionata per la prima volta al WWDC a giugno 2013. Fondamentalmente, significa piccoli pulsanti hardware che supportano Bluetooth LE (Bluetooth 4.0). Questi beacon inviano informazioni al dispositivo mobile tramite Bluetooth. però, questi beacon non funzionano da soli, richiedono un'app appropriata che supporti la tecnologia iBeacon e la tecnologia beacon IoT. MOKOSmart lo ha mostrato poche settimane fa: Per coloro che avevano scaricato l'app MOKOBeacon, notizie e informazioni su lavori e carriere apparivano regolarmente sul display dell'iPhone non appena l'utente si trovava negli hotspot rilevanti dei padiglioni fieristici.

iBeacons contro NFC

Funziona in modo simile con NFC. Questa tecnologia è stata utilizzata al Mobile World Congress. Dispositivi iOS, però, non supportano NFC e non sembra che Apple cambierà nulla a breve. Chi visita più spesso le fiere tecnologiche difficilmente può negarlo: i produttori di accessori si affidano sempre più al Bluetooth 4.0, mentre NFC è in ritardo. NFC è all'avanguardia nei pagamenti mobili. Ma a differenza di NFC, iBeacons sono in grado di fornire una stanza completa con la propria “Rete”. Quando il cliente entra in un negozio, la loro app per smartphone li informa sulle offerte speciali in corso. Un altro vantaggio è che iBeacons consumano pochissima elettricità. Se credi ad alcuni produttori, la batteria dovrebbe durare fino a due anni.

iBeacons per la casa

In dicembre 2013, Dotato di Apple 254 Apple Store negli Stati Uniti con iBeacons, ma in Germania è ancora molto lontano. Ci sono già alcuni provider che vendono iBeacons e con Placed c'è anche un'app con cui puoi usare iBeacons anche a casa. Il prerequisito è che i tuoi dispositivi iOS supportino il Bluetooth 4.0. Questo è solo il caso dell'iPhone 4S. L'iPad 4, iPad Air, e iPad Mini con e senza display retina supportano questo standard per tablet. È inoltre necessario consentire alle app pertinenti di accedere ai servizi di localizzazione.

ioSe ora metti un iBeacon appropriato sul divano, frigorifero, o scrivania, determinate azioni verranno attivate non appena ci si trova nel raggio di un metro dall'oggetto in questione. Posizionato supporta app come MOKOBeacon, A distanza, il timer, Wunderlist (elenchi di cose da fare e app per le attività), Safari, e l'app Calendario Fantastico. Dopo aver attaccato l'iBeacon al mobile, imposta il suo UUID o inserisci l'UUID che hai ottenuto dal produttore di iBeacon. Quindi definisci le app o gli URL che dovrebbero essere attivi nelle vicinanze di questo iBeacon. Per esempio, l'app Remote per Apple TV si avvia automaticamente quando sei all'iBeacon collegato al tuo divano.

Puoi anche sviluppare le tue app che funzionano con l'iBeacon corrispondente. MOKOSmart fornisce tecnologia beacon IoT e beacon SDK.

Parla con un esperto